ELENCO PROVE E PRESTAZIONI 
 
 
CODICE
 
PROVE DI LABORATORIO 
NORMA
A.1
Apertura campione in fustella cilindrica mediante estrusione, descrizione geotecnica; compresa la conservazione per 6 mesi in camera umida e le spese di smaltimento.
Racc. AGI 1977
A.2
Apertura campione rimaneggiato in sacchetto o altro contenitore, descrizione geotecnica;  compresa la conservazione per 6 mesi in camera umida e le spese di smaltimento.
Racc. AGI 1977
A.3
Apertura di campione indisturbato cubico, descrizione geotecnica; compresa la conservazione per 6 mesi in camera umida e le spese di smaltimento.
Racc. AGI 1977
A.4
Prove speditive di consistenza (pocket penetrometer e torvane)
Racc. AGI 1977
A.5
Fotografia del campione
 
B.1
Analisi granulometrica: preparazione del campione mediante disgregazione ed essiccazione
CNR-UNI 23
B.2
Come la voce B.1 e quartatura
CNR-UNI 23
B.3
Prelavaggio al setaccio 200 ASTM ed essiccazione
CNR-UNI 23
B.4
Analisi granulometrica per vagliatura per via secca, fino a 3 setacci
CNR-UNI 23
B.5
Analisi granulometrica per vagliatura per via secca, oltre 3 setacci, per ogni setaccio
CNR-UNI 23
B.6
Analisi granulometrica per sedimentazione, esclusa la determinazione del peso specifico dei granuli
ASTM D422
C.1
Determinazione del peso di volume naturale, mediante fustella tarata
BS1377/T15/e
C.2
Determinazione del contenuto d'acqua naturale
ASTM D2216
C.3
Determinazione del peso specifico dei granuli
CNR-UNI 10013
C.4
Determinazione del limite di liquidità e di plasticità, congiuntamente
CNR-UNI 10014
C.5
Determinazione del limite di ritiro
CNR-UNI 10014
C.6
Determinazione della densità relativa
ASTM D4253 
ASTM D4254
C.7
Classificazione delle terre per uso stradale
CNR-UNI 10006
D.1
Determinazione del contenuto di sostanze organiche
 
D.2
Determinazione del tenore in solfati
 
D.3
Determinazione del tenore in carbonati
ASTM D4373
D.4
Determinazione del tenore in cloruri
 
 
E.1
Prova di consolidazione edometrica ad incrementi di carico controllati mantenuti 24 ore, con pressione massima di 32000 kPa, con 8 incrementi in fase di carico e 4 in fase di scarico, compresa determinazione Cv e k su 2 gradini di carico, escluda la determinazione del peso specifico dei granuli
 
 
ASTM D2435
E.2
Sovrapprezzo alla voce  E.1 per ogni carico aggiuntivo in fase di carico o di scarico
 
E.3
Sovrapprezzo alla voce E.1 per ogni determinazione dei coefficienti di consolidazione  Cv e k  oltre le 2 comprese
 
E.4
Determinazione del coeff. di compressibilità secondaria ca
 
E.5
Determinazione della pressione di rigonfiamento a volume costante in corso di prova edometrica
ASTM D 4546
E.6
Determinazione della pressione o della deformazione di rigonfiamento su provino appositamente preparato
ASTM D 4546
F.1
Prova di taglio diretto consolidata drenata C.D. con velocità di prova ricavata da test di consolidazione, eseguita su 3 provini
 
ASTM D3080
F.2
Sovrapprezzo alla voce F.1 per la determinazione della resistenza residua, con un massimo di 6 cicli di taglio
 
F.3
Prova di taglio torsionale con apparecchiatura "Bromhead", eseguita su 3 provini indisturbati o ricostituiti
 
G.1
Prova di compressione semplice  (Espansione Laterale Libera)
ASTM D2166
G.2
Prova di compressione triassiale C.I.D. (consolidata drenata), eseguita su 3 provini
racc. AGI
G.3
Prova di compressione triassiale C.I.U. (consolidata non drenata), con misura della pressione dei pori, eseguita su 3 provini
 
ASTM D4767
G.4
Prova di compressione triassiale U.U. (non consolidata non drenata), eseguita su 3 provini
ASTM D2850
G.5
Prova di compressione triassiale:  saturazione preliminare di 3 provini
 
H.1
Prova CBR CBR : preparazione del provino con umidità e densità predeterminate
 
H.2
Determinazione dell'indice di portanza CBR : punzonatura del provino (escluso preparazione)
ASTM D1883
H.3
Determinazione dell'indice di portanza CBR con imbibizione del provino ( 96 ore ) e misura del rigonfiamento (escluso preparazione)
ASTM D1883
I.1
Prova di permeabilità a carico costante
ASTM D2434
I.2
Prova di permeabilità a carico variabile
 
I.3
Prova di permeabilità a carico variabile in cella edometrica, nel corso della prova edometrica (voce E).
 
I.4
Prova di permeabilità a carico costante in cella triassiale su provino sottoposto ad una pressione di confinamento predefinita
 
L.1
Preparazione di provino con umidità e densità predefinite  
 
L.2
Prova di compattazione Proctor  Standard,  con almeno 5 punti di determinazione della curva densità secca-umidità, in fustella da 4" (quantità di materiale trattenuto ai 9,5 mm < 20% del campione totale)
AASHTO T99-74
L.3
Prova di compattazione Proctor  Standard,  con almeno 5 punti di determinazione della curva densità secca-umidità, in fustella da 6"
AASHTO T99-74
L.4
Prova di compattazione Proctor Modificato,  con almeno 5 punti di determinazione della curva densità secca-umidità, in fustella da 4" (quantità di materiale trattenuto ai 9,5 mm < 20% del campione totale)
AASHTO T180-74
L.5
Prova di compattazione Proctor Modificato,  con almeno 5 punti di determinazione della curva densità secca-umidità, in fustella da 6"
AASHTO T180-74
 
 
PROVE IN SITU    
 
N.1
Determinazione della densità in situ con volumometro a sabbia da 6"
CNR-UNI  22
N.2
Determinazione della densità in situ con volumometro a sabbia da 12"
 
O.1
Determinazione del modulo di deformazione con piastra da 30 cm di diametro
CNR-UNI  146
O.2
Determinazione del modulo di deformazione con piastra da 45 cm di diametro
 
O.3
Determinazione del modulo di deformazione con piastra da 60 cm di diametro
 
O.4
Determinazione del modulo di deformazione con piastra da 76 cm di diametro
 
O.5
Determinazione del coefficiente di sottofondo "k" con piastra da 76 cm di diametro, per ogni prova  (in aggiunta alle voci M.1, M.2,  M.3, M.4 e M.5)
CNR 92
O.6
Secondo ciclo di carico per le voci da O.1  a  O.4
 
P.1
Misure inclinometriche con sonda a servoaccelerometro, eseguite su 2 guide, al metro lineare
 
P.2
Misure inclinometriche con sonda a servoaccelerometro, eseguite su 4 guide, al metro lineare
 
P.3
Elaborazione dati e restituzione grafica, per ogni tubo inclinometrico
 
Q.1
Monitoraggio strutturale con calibro estensimetrico (precisione 0,001 mm)
 
Q.2
Monitoraggio strutturale con estensimetri elettrici e misure in continuo  
 
Q.3
Monitoraggio strutturale con inclinometri fissi da parete e misure in continuo  
 
Q.4
Monitoraggio di muri di sostegno con celle di carico su tiranti  e misure in continuo  
 
 
 
CERTIFICAZIONE 
 
R.1
Fornitura di certificati di prova in originale (in forma cartacea)
 
R.2
Copia conforme dei certificati
 
R.3
Copia in formato digitale (PDF)